CROSTATA CHANTILLY E FRAGOLINE

Tradizione e golosità in tavola!!

tra tante dolcezze meravigliose, tra tanta modernità di pasticceria artistica, a casa mia il tempo si è fermato .

Per un compleanno in famiglia il mio numeroso e chiassoso parentado si trova sempre d’accordo nel preferire  dolci classici e tradizionali che diano certezze e di cui già con la memoria puoi pregustare il sapore e svetta al top della graduatoria questa crostata con fragole o fragoline e crema chantilly, ma proprio propriosenza  senza esitazioni!

Quando propongo gusti nuovi, dolci innovativi o “rimodernati” secondo i nuovi canoni  estetici e di gusto o solo  dolciun pò speziati o  più originali l’accoglienza non è mai calorosa, piuttosto è diffidente e timoroso l’assaggio…non è che li voglia avvelenarli con un pò di curcuma nel dolce o del tea matcha o con della glassa al cioccolato e peperoncino o  con  una frolla al farro …è tutto commestibile e così trendy…ma niente, questi nuovi argomenti non sono recepiti !

E quindi mia figlia mi ha ordinato una crostata crema e fragoline raccomandandomi di non  apportata assolutamente nessuna modifica o novità…deve essere quella di sempre e quella di sempre sia!

Print Recipe
Crostata chantilly e fragoline
Una crostata semplice e tradizionale, ma sempre golosa e richiesta. Una buona frolla friabile, tanta crema chantilly e fragoline di bosco per un dolce amatissimo da grandi e bambini
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
8 persone
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
8 persone
Istruzioni
PREPARAZIONE FROLLA
  1. Unire i pezzetti di burro freddo e la farina sabbiando gli ingredienti. Con bimby 30 sec. vel 5
  2. Unire lo zuccherosi tuorli, gli aromi ed il sale impastando velocemente per non far riscaldare l'impasto. Con bimby 30 sec. vel 5 poi 40 secvel.spiga. Rifinire l'impasto su spianatoia
  3. Formare un panetto, sigillare con pellicola e conservare in frigo almeno u paio di ore. Meglio ancora tutta la notte
  4. Usare una teglia per crostate da 26 cm Stendere la frolla tra due fogli di carta forno leggermente spolverati di farina
  5. Disporre in teglia bucherellando il fondo della crostata, far riposare in frigo o in congelatore circa 20 minuti.
  6. Riempire la crosta, rivestita di carta forno di legumi secchi per non far perdere la forma.
  7. Cuocere in forno caldo 180°C per 20 minuti. Togliere la carta con i legumi e far proseguire la cottura per altri 10 minuti.
PRPARAZIONE CREMA VULCANICA
  1. La crema Vulcanica è una crema pasticcera che si realizza con metodo vulcanico molto facile da seguire, soprattutto perché non forma grumi-. Il metodo vulcanico è stato presentato da Ernest Knam nel programma Bake Off Italia e mi ero ripromessa di provarci anche io. Una crema pasticcera senza grumi, che si ottiene proprio da un’eruzione vulcanica . Ho visto questo procedimento in una puntata di bake off grazie al maestro Ernst Knamm e fino ad ora non avevo mai provato chissà come mai.... E’ tutto molto semplice: Si porta il latte a bollore, si aggiungono i tuorli montati con lo zucchero e si scatenerà un’eruzione. Una crema pasticcera senza glutine, infatti si realizza senza farina.
  2. Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una montata soffice, unire la fecola sempre lavorando
  3. Nel frattempo portare a bollore il latte con i semi della vaniglia.
  4. Versare la montata sul latte bollente
  5. si formeranno dei grossi agglomerati scoppiettanti, vulcanici appunto. Dopo un paio di minuti spegnere e girare in maniera energica con una frusta a mano.
  6. In breve otterremo una crema senza grumi. Se piace l'aroma del limone, lasciare qualche minuto nella crema bollente dei pezzetti di buccia di limone. Rivestire con pellicola a contatto e far raffreddare in frigo.
  7. Montare la panna fresca con lo zucchero a velo, si dolcifica sempre in misura del 10%, ma se assaggiando vi sembra povera di zucchero aumentare a discrezione vostra.
  8. Quando la crema sarà fredda unire con un a spatola e monìvimenti delicati la crema alla panna, creando così facilmente la famosa "CHANTILLY"
  9. Farcire la base di frolla e decorare con fragole o fragoline a volontà o semplicemente frutta fresca.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *