Come preparare il Pan di spagna perfetto senza errori

Il Pan di Spagna è indubbiamente il dolce più comune e diffuso della pasticceria italiana.

E’ un dolce creato da un pasticcere  italiano della metà del 700 e fu preparato per la prima volta in Spagna a Madrid durante un banchetto reale dove riscosse un incredibile successo per la consistenza leggera e soffice e fu, in onore del pasticcere genovese, chiamato“Pâte Génoise”, poi vista l’origine Spagnola  prese in nome di Pan di Spagna ed è dal lontano 1700 che viaggia indisturbato nei secoli stimolando sempre nuove creazioni di pasticceria che hanno questo dolce come base. Inizialmente era montato a caldo a 45° poi diventò una montata fredda ed oggi nello specifico la “Pâte Génoise” ha esattamente gli stessi ingredienti con questa modalità, il Pan di Spagna ha una montata a freddo, il primo è più diffusonei paesi anglosassoni  , il secondo è una tradizione italiana e dei paesi del mediterraneo.

In entrambi gli ingredienti sono gli stessi e molto semplici , uova fresche , farina, amido di mais , zucchero, vaniglia, ma è l’alchimia di questi ingredienti con i giusti modi che lo renderanno  perfetto ed in questo articolo scopriremo come fare e quali strategie mettere in atto per ottenere una base perfetta per una torta perfetta.

Con bagna, senza bagna, crema pasticcera, chantilly, ganache,ogni farcitura è quella giusta , in qualunque modo lo si prepari il pan di Spagna sarà sempre un successo e vediamo come…

Print Recipe
Come preparare il Pan di Spagna perfetto senza commettere errori
In questo articolo impareremo a preparare il Pan di Spagna perfetto, senza errori e senza incertezze ovviamente senza lievito . Alto, soffice, leggero e senza gobbe. Consigli per un taglio perfetto senza sbavature per stupire con una torta perfetta. Come calcolare la giusta porzione per ogni teglia e per persona Come conservare il nostro pan di Spagna.
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Porzioni
12 persone
Ingredienti
Istruzioni
Come fare
  1. Per ottenere un pan di Spagna perfetto bisogna usare qualche accorgimento fondamentale.
  2. Il forno deve essere acceso ed a temperatura in modo che appena la montata va in teglia senza alcun indugio possa essere infornato. Il pan di Spagna è una montata di uova che si gonfia inglobando tanta aria che velocemente fuoriesce quindi ci vuole l'immediatezza assoluta della cottura.
  3. Imburrare ed infarinare la teglia prima di cominciare per non perdere tempo
  4. Le uova devono essere usate preferibilmente a temperatura ambiente e la montata con la frusta in ciotola della planetaria deve durare almeno 15 minuti, la montata "deve scrivere" ovvero facendo cadere il composto dall'alto, dovrà restare in “rilievo” per qualche secondo prima di riassorbirsi, per questo si si dice che deve scrivere.
  5. Solo a questo punto si potrà inserire la farina setacciata pian piano e gli aromi girando con una spatola lentamente non facendo afflosciare la montata o con l'apposita spatola pasticceria se in dotazione alla planetaria.
  6. Una teglia con dei bordi alti, per mia diretta esperienza, fa si che non si gonfi al centro.
  7. Dopo aver versato la montata in teglia livellare leggermente con un cucchiaio e battere leggermente un paio di volte la teglia sul tavolo .
  8. Le proporzioni tra uova ed altri ingredienti sono di poco variabili a seconda che si desideri un pan di Spagna più leggero per classiche torte o un pò più consistente , ma pur sempre leggero
  9. Con 1 uovo – 35 g di zucchero – 35 g di farina il pan di Spagna sarà SOFFICISSIMO
  10. Con 1 uovo – 40 g di zucchero – 40 g di farina SOFFICE, ma leggermente più sostenuto e
  11. Non conviene scendere o aumentare da queste due proporzioni per ottenere un pan di Spagna di qualità.
  12. Io inserisco del miele perché conferisce un colore ambrato e caldo e conserva meglio il pan di Spagna.
  13. Non aprire MAI il forno prima dei 35 minuti altrimenti sgonfia. Vale la prova stecchino che deve uscire pulito ed asciutto.
  14. Nel pan di Spagna non si usa assolutamente il lievito, deve essere tutto farina del nostro sacco.Non inserite neanche "un cucchiaino" per sicurezza, attenendovi a queste spiegazioni verrà fuori un pan di Spagna perfetto.
  15. Passiamo ora alla ricetta per un pan di Spagna in teglia da 26 cm sufficienti per una torta per 16 persone.
PREPARAZIONE
  1. In una planetaria o con le fruste elettriche montare le uova intere con lo zucchero ed il miele per almeno 15 minuti se necessario anche 20. Il composto deve diventare soffice, gonfio e spumoso.
  2. Aggiungere poi la farina setacciata con l'amido, il pizzico di sale e gli aromi piano piano con la frusta a mano con movimenti leggeri dal basso verso l’alto per non fare smontare il composto!
  3. Imburrare ed infarinare la teglia prima di cominciare in modo che dopo aver amalgamato il tutto, il passaggio in forno sia immediato per evitare di sgonfiare l’impasto e tutta l’aria incorporata.
  4. Versare in teglia ed infornare per 35 minuti circa, in forno statico a 180° una volta spento il forno aspettare qualche minuto a forno spento e togliere il pan di spagna dalla teglia quando sarà freddo.
Come calcolare le giuste proporzioni in base alla teglia o alle persone
  1. Piccola guida senza fronzoli per calcolare la proporzione su un pan di Spagna con la proporzione 1 uovo :35 g di farina : 35 g di zucchero come da ricetta
  2. Ovviamente più la torta e grande più ci vorrà in cottura , mai mai meno di 35 minuti.
Come tagliare il pan di Spagna
  1. Per un. taglio perfetto conviene preparare il dolce il giorno prima così sarà meno "sbricioloso" o se avete l'urgenza fate freddare bene in frigo. Per un taglio perfetto meglio non affidarsi al caso a meno non siate super esperte , ma usare un taglia torte, ce ne sono di due tipi con il filo
  2. O come questo
  3. Sta a voi decidere quale più congeniale.
Conservazione
  1. Il pan di Spagna si può comodamente congelare, sarà ancora più facile da tagliare a strati così potete preparare in anticipo o si può incellofanare con pellicola trasparente fino a tre giorni.Non lasciare scoperto altrimenti inesorabilmente seccherà!
  2. Spero in questo articolo di essere stata abbastanza esauriente tra cenni storici e modalità e se l'articolo vi è piaciuto lasciate un like per farmelo sapere e condividete la pagina per aiutarmi a fare conoscere il mio piccolo blog:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *